[entry-title permalink="0"]

Modificati i COSTI DI AVVIO e le relative indennità di mediazione ai sensi del D.M. 139/14 pubblicato sulla G.U. n. 221 del 23.09.2014, per gli scaglioni superiori a € 250.000.

L’art. 16 co. 2 del D.M. n. 180/10 risulta così modificato:
“Per le spese di avvio, a valere sull’indennità complessiva, è dovuto da ciascuna parte per lo svolgimento del primo incontro “filtro” un importo di euro 40,00 per le liti di valore fino a 250.000,00 euro e di euro 80,00 per quelle di valore superiore, oltre alle spese vive documentate che sono versate dall’istante al momento del deposito della domanda di mediazione e dalla parte chiamata al momento della sua adesione al procedimento; l’importo è dovuto anche in caso di mancato accordo.”

Conseguentemente le spese di avvio restano invariate nella misura di € 48,80 (40,00 + iva) ove il valore della controversia risulti indeterminato e dovranno essere integrate di ulteriori € 48,80 nei casi in cui il valore della controversia sia superiore ai € 250.000.