[entry-title permalink="0"]

La Fondazione si propone di:

  • fornire le condizioni per una crescita della cultura forense e giudiziaria nell’ambito del circondarioA�del Foro di Pesaro che coinvolga e amalgami le diverse componenti associative che in essa traggonoA�le ragioni della loro esistenza;
  • predisporre per i giovani, che intendono intraprendere la libera professione di Avvocato, strumentiA�di studio e di formazione forense quali, a titolo di esempio, la Scuola Forense;
  • fornire agli avvocati che operano nella��ambito del circondario del Foro di Pesaro un servizio diA�formazione e aggiornamento nonchA� di specializzazione nei diversi settori forensi e della��attivitA�A�giudiziaria, organizzando, tra la��altro master, seminari e viaggi di studio;
  • promuovere la diffusione dei metodi di risoluzione delle controversie alternativi alla giurisdizioneA�ordinaria ed in particolare della media a�� conciliazione. Organizzare e gestire corsi di formazioneA�professionale e manageriale in mediazione e conciliazione, negoziazione, arbitrato, tecniche diA�gestione costruttiva dei conflitti, comunicazione e tecniche di A.D.R, composizione delle crisi diA�impresa e sovraindebitamento.

La Fondazione potrA� inoltre:

  • promuovere, direttamente ovvero attraverso la creazione di cooperative e strutture, attivitA�A�per rendere piA? funzionali i servizi che interessano le diverse categorie degli operatori nelA�campo forense e giudiziario, tra cui a titolo di esempio: il progetto a�?Easy Giustiziaa�?, i progettiA�inerenti al Processo Telematico, la Fonoregistrazione, la��assistenza agli iscritti;
  • acquistare, prendere in locazione, locare, beni mobili ed immobili da destinare a sede dellaA�Fondazione e dei servizi da��interesse comune dei soci; come la��Organismo di MediazioneA�e di Conciliazione del Foro di Pesaro, la��Organismo di Composizione delle crisi daA�Sovraindebitamento, la Scuola Forense;
  • curare, anche a mezzo di pubblicazioni, la conoscenza degli scopi e dei programmi dellaA�Fondazione e della��attivitA� svolta;
  • curare la pubblicazione di dispense, libri e riviste di interesse giuridico e forense;
  • istituire borse di studio o altre provvidenze ritenute opportune per i discenti meritevoli e/oA�bisognosi;
  • collegarsi con organizzazioni similari, enti pubblici e privati, associazioni, stipulando con essiA�apposite convenzioni per il perseguimento dei propri scopi tra cui lo scambio di informazioni,A�la��organizzazione di seminari comuni e altre forme di collaborazione, ai fini della miglioreA�formazione e aggiornamento;
  • promuovere forme di solidarietA� ed assistenza nei confronti dei propri iscritti e dei loroA�familiari.